joes-word-cloud

Questionario - Strumenti di osservazione e valutazione in ambito neuropsicomotorio

Questionario - Strumenti di osservazione…

Questionario - Strumenti di osservazione e valutazione in ambito neuropsicomotorio

    Gentile Collega,   L'Associazione propone un'indagine conoscitiva, rivolta ai Soci TNPEE sul tema dell' "osservazione e valutazione in ambito neuropsicomotorio", curata dal Comitato Scientifico. In questa prima fase, ci si propone di arrivare a delineare un quadro degli strumenti di osservazione e valutazione attualmente in uso sul territorio nazionale. Il seguente questionario a voi rivolto contiene le domande principali per la raccolta dei dati. Successivamente, la lettura critica dei dati emersi ci permetterà di riflettere sulle metodologie diagnostiche utilizzate e i risultati delle pratiche terapeutiche. Questo ci sembra il primo passo per confrontarci con conoscenze che derivano dalla metodologia della ricerca e dalla pratica basata sulle prove di efficacia (EBM), definita nei riferimenti internazionali e nazionali come la costante integrazione della migliore ricerca disponibile, con l'esperienza clinica individuale e con i valori, i bisogni e la condizione della persona assistita. Il censimento degli strumenti diffusi nella professione del TNPEE consentirà inoltre di programmare corsi di formazione-aggiornamento specifici per la nostra professione, sui temi dell' osservazione e valutazione in neuropsicomotricità. Chiediamo pertanto ai Soci TNPEE di evidenziare di seguito nelle risposte ogni voce significativa nello svolgimento della professione.   Questionario - Strumenti di osservazione e valutazione in ambito neuropsicomotorio       COMPILA IL QU...

Convocazione di Assemblea Soci Straordinaria ed Ordinaria 2015

ASSEMBLEA GENERALE ANUPI - 9 MAGGIO 2015

ASSEMBLEA GENERALE ANUPI - 9 MAGGIO 2015

  BOLOGNA, 9 MAGGIO 2015    c/o CAMPLUS BONONIA      Via Sante Vincenzi, 49/51 40138 Bologna   Ai Soci ANUPI e loro sedi Napoli, 8 aprile 2015   Gentili soci, si comunica che il giorno venerdì 8 maggio alle ore 8.00 in prima convocazione e sabato 9 maggio 2015 alle ore 16.00, in seconda convocazione, è indetta a Bologna l’Assemblea Generale dei Soci ANUPI. L’Assemblea è convocata parte in via ordinaria e parte in via straordinaria come da statuto (art 9) su richiesta dei 2/3 dei membri del Comitato Direttivo (Annalisa Zacchetti, Livia Laureti, Giulio Santiani, Alfredo Cavaliere Converti) per modifiche allo Statuto.   L’ordine del giorno è il seguente: ore 16,00 - Relazione del Presidente Andrea Bonifacio sulla situazione associativa attuale e sulle attività in programmazione per l’anno in corso.   Parte Straordinaria ore 16,30 - Presentazione delle proposte di modifica dello statuto nazionale, discussione e votazione. Il verbale relativo alla parte straordinaria dell’Assemblea sarà redatto dal notaio Jacopo Marin di Bologna   Parte Ordinaria ore 17,00 - Presentazione del bilancio consuntivo 2014 e sua approvazione ore 17,30 - Illustrazione del Bilancio preventivo 2015 Il termine dei lavori è fissato per le ore 18.   Sul sito ANUPI dal giorno 8 aprile troverete le modifiche allo statuto che verranno sottoposte a votazione.                                                                                                                                  ...

NEWS Nazionali dell’Associazione

Lettera del Presidente 2015

Lettera del Presidente 2015

        Napoli, 4 febbraio 2015   Gentile collega, come ogni anno, in occasione del rinnovo associativo annuale, desideriamo inviarti gli auguri per un 2015 ricco di soddisfazioni personali e professionali ed informarti sulle iniziative avviate e su quelle previste  per tutti gli associati di ANUPI TNPEE. Come annunciato nella lettera precedente è stato un anno di lavoro intenso da parte di tutti gli organismi nazionali, al fine di completare l’iter di definizione di ANUPI TNPEE ed ANUPI Educazione e la risposta dei soci, anche in termini numerici, è stata molto incoraggiante, motivo in più che ci sostiene nel proseguire con il massimo impegno il lavoro intrapreso. L’Assemblea Nazionale di ANUPI TNPEE, tenutasi a Napoli il 10 gennaio, con il rinnovo di tutte le cariche associative e quella che si terrà a Milano il 21 marzo prossimo per ANUPI Educazione, sanciscono inoltre la conclusione del periodo di ristrutturazione e l’avvio di una nuova vita per le due Associazioni, rendendo operative le decisioni e le linee politiche emerse durante la storica assemblea di Milano del novembre 2012, nella quale i soci hanno sancito la nascita delle due diverse realtà associative, connesse a livello culturale, ma collocate nei due campi d’intervento elettivi: quello sanitario e quello pedagogico. Il lavoro di revisione e riorganizzazione delle strutture associative è quindi giunto al termine. L’unione fa la forza, anche nella differenza, potrebbe essere lo slogan che ci accompa...

Crediti ECM

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

COSA OCCORRE SAPERE

COSA OCCORRE SAPERE

                     COSA DEVE FARE UN TNPEE            PER LA FORMAZIONE ECM ?      Tutti coloro che sono regolarmente iscritti all’ANUPI sono stati inseriti dalla nostra segreteria nella banca dati del Co.Ge.A.P.S. (Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie), occorre quindi che ogni singolo professionista si registri sul portale Co.Ge.A.P.S. e, a registrazione avvenuta, acceda alla propria pagina dedicata, per poter verificare la propria posizione e segnalare eventuali inesattezze secondo le modalità indicate direttamente su tale sito.   >> BANCA DATI Co.Ge.A.P.S. <<   Occorre tenere presente che i Provider hanno 90 giorni di tempo, dal giorno della fine dell’evento, per registrare i crediti. L’obbligo formativo standard per il triennio 2014/2016 rimane fissato a 150 crediti nel triennio. Solo i liberi professionisti possono acquisire i propri crediti liberamente (senza vincolo di numero per anno), per tutti gli altri professionisti occorre attenersi a quanto riportato nella tabella della CNFC del 23 luglio 2014-10 ottobre 2014. Anche i liberi professionisti hanno l’obbligo della formazione ECM, c’è però per loro la possibilità di acquisire un massimo di 15 crediti nel triennio, attraverso l’auto formazione. Coloro che hanno svolto totalmente o una significativa parte dell’obbligo formativo per il 2011/2013 hanno diritto, nel triennio seguente (2014/2016), ad una riduzione dell’obbligo formativo che va calcolato sempre seguend...

IL DOSSIER FORMATIVO

IL DOSSIER FORMATIVO

NELLA FORMAZIONE CONTINUA   Il Dossier Formativo è un progetto attualmente in fase di sperimentazione, esso costituisce uno strumento a disposizione del professionista e del Sistema Sanitario, per una pianificazione del percorso formativo che risponda sia alle esigenze del singolo in termini di aggiornamento professionale, che a quelle derivanti dai Piani Sanitari Nazionali, Regionali e dell’Organizzazione nella quale presta la propria opera lo stesso professionista. Uno strumento, il Dossier Formativo, sul quale poggia il Programma nazionale E.C.M. così come ridisegnato dagli ultimi Accordi Stato-Regioni. Il recente Accordo Stato-Regioni ha confermato, tra gli strumenti per la gestione della formazione continua, il Dossier Formativo individuale e di gruppo, introdotto dai precedenti Accordi del 1 agosto 2007 e del 5 novembre 2009 aventi come oggetto il riordino della Formazione Continua in Medicina. Il Dossier Formativo è uno strumento di programmazione, rendicontazione e verifica ad uso e a gestione del professionista che, attraverso lo stesso Dossier Formativo, autodetermina, con libertà ed autonomia, il proprio percorso di aggiornamento, tenuto conto degli obiettivi formativi nazionali e regionali. Il Dossier Formativo dovrebbe dunque assicurare che il processo E.C.M. non sia realizzato in modo estemporaneo ma contemperi i bisogni professionali del singolo con quelli generali dell’organizzazione e del sistema.

CREDITI FORMATIVI

CREDITI FORMATIVI

  NELLA FORMAZIONE CONTINUA          Il programma E.C.M. prevede l'attribuzione di un numero determinato di crediti formativi per ogni area specialistica medica e per tutte le professioni sanitarie. La Commissione ha ritenuto opportuno prevedere una progressione nel numero di crediti acquisibili annualmente, istituendo un programma definito per i cinque anni a partire dal 2002 fino al 2006; dovevano essere conseguiti progressivamente fino ad un totale di 150 crediti formativi.   2002: 10 crediti 2003: 20 crediti 2004: 30 crediti 2005: 30 crediti 2006: 30 crediti 2007: 30 crediti E’ datato 1° agosto 2007 l'accordo Stato–Regioni concernente il Riordino del sistema di Formazione continua in Medicina. Nell'accordo è riportato, tra l'altro, che ogni professionista sanitario deve acquisire 150 crediti formativi nel triennio 2008-2010 secondo la seguente ripartizione: 50 crediti/anno (minimo 30 e massimo 70 per anno) per un totale di 150 nel triennio 2008-2010. In particolare, dei 150 crediti formativi del triennio 2008-2010, almeno 90 dovranno essere "nuovi" crediti, mentre fino a 60 potranno derivare dal riconoscimento di crediti formativi acquisiti negli anni della sperimentazione a partire dall'anno 2004 fino all'anno 2007. In data 5 novembre 2009 è stato siglato l'Accordo Stato–Regioni concernente "Il nuovo sistema di formazione continua in medicina", nel quale viene stabilito quanto segue: "La quantità di crediti ECM che ogni professionista della sanità deve ...

EDUCAZIONE CONTINUA

EDUCAZIONE CONTINUA

 IN MEDICINA   Educazione Continua in Medicina (ECM) è un programma nazionale di attività formative, attivo in Italia dal 2002. L'ECM prevede il mantenimento di un elevato livello di conoscenze relative alla teoria, pratica e comunicazione in campo medico. In Italia è obbligatorio per tutti i professionisti della Sanità, con il fine di mantenere aggiornati e competenti i propri associati. L’ECM è quindi il processo attraverso il quale il professionista della salute garantisce il proprio aggiornamento, con lo scopo di rispondere sempre meglio ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio Sanitario e anche al proprio bisogno di sviluppo professionale. Pertanto il programma nazionale di E.C.M., riguarda tutto il personale sanitario, medico e non medico, dipendente o libero professionista, operante nella Sanità, sia privata che pubblica. La formazione continua in medicina comprende l’acquisizione di nuove conoscenze, abilità e attitudini utili a una pratica competente ed esperta. Dal 1 gennaio 2008, con l’entrata in vigore della Legge 24 dicembre 2007, n. 244, la gestione amministrativa del programma di E.C.M. ed il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua, fino ad oggi competenze del Ministero della salute, sono stati trasferiti all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S.

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S.

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S. e CERTIFICAZIONI    Da alcuni giorni la segreteria ANUPI ha ricevuto da parte del Co.Ge.A.P.S. (banca dati nazionale dei crediti ECM) le prime certificazioni riguardo all’adempimento della formazione ECM dei propri iscritti, tale certificazione viene rilasciata a tutti coloro che nel triennio 2011/2013 hanno assolto l’obbligo formativo che prevedeva l’acquisizione di 150 crediti. A breve sarà completato ad opera del Co.Ge.A.P.S., l’invio dei rimanenti certificati, ANUPI invierà in seguito ai propri associati tali certificazioni. Ci preme sottolineare l’importanza di questo evento che accade per la prima volta dall’istituzione degli ECM, che in questi anni è andata perfezionando sempre più il proprio valore e la propria portata. Riteniamo che tale evento sia di grande rilievo in quanto questa certificazione diventa garanzia per l’utenza, garantendo che il professionista è costantemente aggiornato rispetto alla propria professione. Coloro che non hanno assolto l’obbligo dei 150 crediti avranno in ogni caso un’attestazione riguardante i crediti acquisiti.

Banca dati nazionale dei crediti ECM

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S.

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S.

BANCA DATI Co.Ge.A.P.S. e CERTIFICAZIONI    Da alcuni giorni la segreteria ANUPI ha ricevuto da parte del Co.Ge.A.P.S. (banca dati nazionale dei crediti ECM) le prime certificazioni riguardo all’adempimento della formazione ECM dei propri iscritti, tale certificazione viene rilasciata a tutti coloro che nel triennio 2011/2013 hanno assolto l’obbligo formativo che prevedeva l’acquisizione di 150 crediti. A breve sarà completato ad opera del Co.Ge.A.P.S., l’invio dei rimanenti certificati, ANUPI invierà in seguito ai propri associati tali certificazioni. Ci preme sottolineare l’importanza di questo evento che accade per la prima volta dall’istituzione degli ECM, che in questi anni è andata perfezionando sempre più il proprio valore e la propria portata. Riteniamo che tale evento sia di grande rilievo in quanto questa certificazione diventa garanzia per l’utenza, garantendo che il professionista è costantemente aggiornato rispetto alla propria professione. Coloro che non hanno assolto l’obbligo dei 150 crediti avranno in ogni caso un’attestazione riguardante i crediti acquisiti.

IN EVIDENZA

  • 1
  • 2
Prev Next

EVENTO SUPERVISIONE - UNA FORMAZIONE PARTICOLARE

EVENTO SUPERVISIONE - UNA FORMAZIONE PARTICOLARE

      Evento promosso da ANUPI Toscana FIRENZE, 23 MAGGIO 2015 14:30-17:30presso “TESTIMONIANZE”Via Ghibellina 2(ex Carcere delle Murate) ANUPI Toscana, raccogliendo un bisogno espresso da alcuni soci e promuovendo l’accrescimento della qualità nello svolgimento della professione, intende farsi promotrice della nascita di gruppi di supervisione, auspicando che tale modalità di riflessione e confronto possa proseguire nel tempo diventando una pratica permanente.L’Associazione organizza a tale scopo un’occasione per presentare questo strumento di lavoro, di elaborazione della propria esperienza professionale, in concomitanza dell’Assemblea annuale dei Soci, che si svolgerà a Firenze sabato 23 maggio dalle ore 10 alle ore 13.Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30, due docenti esperti approfondiranno la tematica della supervisione, illustrando la metodologia e lo specifico approccio alla conduzione del gruppo personale a questo tipo di attività. Proporranno altresì una bozza di progetto da sviluppare sulla base delle domande e dei bisogni espressi dai partecipanti.   OBIETTIVI PER I PARTECIPANTI I gruppi di supervisione, guidati da un docente specificatamente formato, avranno come obiettivi: la condivisione di vissuti emotivi rispetto a situazioni professionali con pazienti, famiglie, colleghi o altri soggetti collegati alla professione l’aumento dell’auto-consapevolezza rispetto ai limiti personali e formativi e l’individuazione di possibili strategie volte al cam...

Dati sull’accesso ai corsi e programmazione posti nell’ A.A. 2014-15

Dati sull’accesso ai corsi e programmazione posti nell’ A.A. 2014-15

Le professioni sanitarie più richieste dagli studenti   Analogamente allo scorso anno, e a differenza degli ultimi anni, si riduce il rapporto Domande su Posti (DP) per tutte le 22 professioni sanitarie, seppure con valori diversi rispetto a quello medio del -16,3% (Tab. 4). AI primo posto troviamo ancora Fisioterapista, al secondo Logopedista, segue al terzo Dietista e al quarto Ostetrica, quindi Tecnico di Radiologia. Il Terapista della Neuro e psicomotricità Età Evolutiva resta stabile al 5° posto.   Prosegue anche per I' AA 2014-15 il trend negativo dello scorso anno per le domande di ammissione ai 22 corsi di laurea delle professioni sanitarie: si va dal -3,1% del 2012, al -11,5% del 2013 aIl'attuaIe -16,6%. Rispetto alle attuali 88.230 domande lo scorso anno furono infatti 105.760, quindi una diminuzione di 17.530. Anche se in proporzione minima diminuisce del -2,7% il numero dei posti a bando da 27.338 a 26.608. Questo comporta la riduzione del rapporto domande su posto (D/P) da 43,9 del 2013-14 a 3,3 attuale. A quasi parità del numero dei corsi da 455 a 452 diminuisce maggiormente quello delle sedi formative da 776 a 750. E' quanto emerge dai dati (Tab. 1) rilevati dalla Conferenza nazionale dei Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie, presieduta dal Prof. Luigi Frati, grazie alla collaborazione delle segreterie delle Università sedi di Facoltà/Scuole di Medicina e Chirurgia.   Criteri del Gruppo tecnico MIUR sulla programmazione   Analogamente agli ultim...

RIVISTA PSICOMOTRICITÀ

 

RIVISTA PSICOMOTRICITÀ

 

La Rivista Psicomotricità dal 1997 contribuisce allo sviluppo delle conoscenze teoriche, alla ricerca, al progresso nella pratica della psicomotricità, sia a livello clinico-terapeutico che educativo-preventivo.

La RIVISTA é rivolta a PSICOMOTRICISTI, TNPEE, PSICOLOGI, EDUCATORI, INSEGNANTI e a quanti a diverso titolo si occupano dell’ETÀ EVOLUTIVA. VAI >>

ANUPI Educazione

Associazione Nazionale Unitaria

Psicomotricisti Italiani

www.anupieducazione.it

Segreteria

Per contattare la

SEGRETERIA AMMINISTRATIVA

invia una e-mail a

segreterianazionale@anupi.it

per telefonare

Clicca qui >>

Rinnovi e iscrizioni 2015

Co.Na.P.S.

CONAPS

Contatti

Se hai bisogno di

INFORMAZIONI ASSOCIATIVE,

invia un'e-mail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi forniti dall’Associazione

Siamo su Facebook

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti sul tuo profilo Facebook? Clicca qui …

 

57 ECM Gratuiti per i soci ANUPI !

ecm-gratuiti

 

L'ANUPI ha deciso di offrire ai propri iscritti in regola con la quota 2015 la possibilità di partecipare gratuitamente ad alcuni corsi ECM di Formazione a Distanza (FAD), implementati  grazie a fondi del Ministero della Salute, dalle Federazioni dei medici e degli infermieri.

Leggi tutto ...

ASSICURAZIONE

assicurazione

 

COPERTURA INFORTUNI + Assicurazione r.c.

ANUPI, in collaborazione con le Assicurazioni SARA e LLOYD'S, garantisce ai propri soci polizze di qualità, con prezzi accessibili e ampie garanzie di copertura.

Leggi tutto ...

CONSULENZA LEGALE

avvocato

 

E' possibile incontrare nel nostro lavoro delle situazioni particolarmente difficili o rischiose.

La consulenza di un avvocato ci può permettere di leggere le situazioni con maggiore competenza, sapendo valutare ed affrontare i rischi possibili.

Leggi tutto ... 

RIVISTA PSICOMOTRICITÀ

rivista-psicomotricita

 

La Rivista Psicomotricità

dal 1997 contribuisce allo sviluppo delle conoscenze teoriche, alla ricerca, al progresso nella pratica della psicomotricità, sia a livello clinico - terapeutico che educativo-preventivo.

Leggi tutto ...

Go to top