ISCRIZIONI E RINNOVI ANUPI TNPEE - 2017

Ti informiamo che la proroga delle polizze oltre la scadenza del 15 gennaio 2017 (15 giorni) termina alle ore 24.00 del 30 gennaio 2017.

Ti ricordiamo che l’assicurazione RCT è obbligatoria per svolgere la nostra attività professionale.

Puoi usufruire dello sconto di 20 € sulla quota associativa se effettui il bonifico entro il 15 di febbraio 2017. La procedura di controllo non permetterà di avvalersi di tale agevolazione se la data del bonifico sarà successiva al 15 febbraio 2017.

 

QUOTA ASSOCIATIVA 110 €

90 € ENTRO IL 15 FEBBRAIO 

80 € neolaureati 2016 e sessioni primaverili 2017
20 € neolaureati sessioni autunnali 2017
  5 € spese di registrazione per rientro

 

QUOTA STUDENTE 35 €

20 € ENTRO IL 15 FEBBRAIO 

 

ASSICURAZIONI

Compagnia AMTRUST

45 € polizza RCT massimale 2 Milioni - info >>
30 € polizza INFORTUNI massimale 50.000 euro - info>>

 

I SOCI DI ANUPI TNPEE HANNO DIRITTO A:

  • Abbonamento alla rivista “Psicomotricità”
  • Aggiornamenti professionali ECM in presenza a costi contenuti e FAD gratuite
  • Pagina web personalizzata sul sito

 

 


 

>> TI ISCRIVI PER LA PRIMA VOLTA?

>> SEI GIÀ SOCIO E DEVI RINNOVARE?

>> SEI STUDENTE?

 

E' l'Associazione rappresentativa dei Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva (TNPEE) per l'ambito sanitario, in virtù del Decreto Ministeriale (14/04/05)

In particolare in ambito Sanitario, l'Associazione è impegnata attualmente, in collaborazione e sinergia con i rappresentanti delle altre professioni sanitarie riuniti nel CONAPS, nel conseguimento degli Ordini e Albi professionali.

Rappresenta i TNPEE in tutte le sedi in cui sia necessario un parere, un controllo che garantisca tutti i colleghi che esercitano questa professione.

 

La neuropsicomotricita' - Il TNPEE - Core Competence TNPEE

Allegati:
Scarica questo file (Pieghevole-TNPEE.pdf)Pieghevole del TNPEE[ ]2644 kB

Ultimi Articoli

LA PRESA IN CARICO DELLE PERSONE CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

LA PRESA IN CARICO DELLE PERSONE CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

 IL “MODELLO ITALIANO” Mercoledì, 14 Dicembre 2016 - NAPOLI     La necessità di delineare e definire un modello terapeutico-assistenziale in grado di armonizzare gli interventi evidence-based con la realtà culturale del nostro Paese, le caratteristiche del sistema sanitario, sociale, ed educativo e le esigenze di sostenibilità, è ormai divenuta una priorità improrogabile. L’intento è quello di superare l’approccio basato sull’applicazione del “metodo” o “tecnica” valorizzando piuttosto un dispositivo di cura in grado di integrare gli interventi e modularli in rapporto alle caratteristiche della persona, ai fattori contestuali, agli outcome desiderati. Negli ultimi tempi assume una sua specifica caratterizzazione il “modello italiano” di presa in carico e cura ri-abilitativa, nato dall’esigenza di reinterpretare nella nostra realtà prassi messe a punto e validate in altri contesti culturali. In questa prospettiva assumono particolare importanza la precisa definizione del setting – sanitario, educativo e sociale – e la diversa pregnanza che rivestono lungo l’arco della vita della persona con ASD. Il convegno, promosso dalla SINPIA sez. Campano-Molisana e dall’ANUPI TNPEE, ha inteso approfondire questi temi al fine di definire la cornice di un modello operativo “cucito” intorno alle specificità ed alle interconnessioni dinamiche che si possono realizzare tra sistema sociale, sistema socio-sanitario e sistema educativo. Il convegno, introdotto da Andrea Bonifacio (Presi...

Auguri di Buone Feste !!!

Auguri di Buone Feste !!!

    CARISSIMI SOCI, un altro anno fruttuoso volge al termine e siamo lieti di averlo trascorso insieme a tutti voi.   CON L'AUSPICIO CHE QUESTE FESTE POSSANO ARRECARE A VOI ED AI VOSTRI CARI GIOIA E SERENITÀ,   VI AUGURIAMO BUON NATALE E FELICE INIZIO D'ANNO NUOVO!     Il Direttivo ANUPI TNPEE Il Comitato Scientifico ANUPI TNPEE  

L' ISS presenta un progetto di rete per diagnosi, monitoraggio e cura delle Atassie Pediatriche

L' ISS presenta un progetto di rete per diagnosi, monitoraggio e cura delle Atassie Pediatriche

Le atassie pediatriche sono severe malattie neurologiche rare (malattie spinocerebellari) provocate da diverse mutazioni genetiche che danno luogo ad un’estrema variabilità fenotipica e ad una altrettanto ampia variabilità nella risposta terapeutica. La prevalenza delle AP in Europa viene stimata intorno a 26/100.000 nei bambini di età 0-19 anni. Sebbene in Italia non sia mai stato effettuato uno studio epidemiologico di prevalenza e i tassi sopra indicati siano presumibilmente sottostimati, è possibile contare almeno 2900 casi, considerando i dati ISTAT del 2013. Un network sulle atassie pediatriche (AP) che preveda la messa a punto di studi epidemiologici, l’istituzione di un registro di patologia, la caratterizzazione di determinanti genetici e l’implementazione di protocolli per la diagnosi, la gestione, la cura e la riabilitazione nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale. Sono questi i punti salienti del progetto di rete "Atassie pediatriche e Salute pubblica", coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità e finanziato dal Ministero della Salute che vede coinvolti l’Irccs Fondazione Santa Lucia con Enza Maria Valente, l’Irccs Eugenio Medea con Renato Borgatti e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù con Enrico Bertini. Il Progetto è stato presentato il 20 dicembre nell’ambito del convegno "Atassie pediatriche e Salute pubblica: dalla diagnosi alla presa in carico" in corso presso l’Aula Bovet dell’Iss.  "Data l’elevata eterogeneità clinica di queste malattie, ritardi ne...

AUTISMO - IL “MODELLO ITALIANO” -

LA PRESA IN CARICO DELLE PERSONE CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

- IL “MODELLO ITALIANO” -

Mercoledì, 14 Dicembre 2016 - NAPOLI

 

Oggi si va sempre più delineando la necessità di definire un modello terapeutico-assistenziale in grado di armonizzare gli interventi evidence-based con la realtà culturale del nostro Paese, le caratteristiche del sistema sanitario, sociale, ed educativo, le esigenze di sostenibilità.

L’intento è quello di superare l’approccio basato sull’applicazione del “metodo” o “tecnica” e di valorizzare piuttosto un dispositivo di cura in grado di integrare gli interventi e modularli in rapporto alle caratteristiche della persona, ai fattori contestuali, agli outcome desiderati. Negli ultimi tempi ha iniziato ad assumere una sua specifica caratterizzazione il “modello italiano” di presa in carico terapeutico ri-abilitativa, nato proprio dall’esigenza di reinterpretare nella nostra realtà prassi messe a punto e validate in altri contesti culturali. In questa prospettiva assume particolare importanza la precisa definizione dei setting – sanitario, educativo e sociale – e la diversa pregnanza che rivestono lungo l’arco della vita della persona con ASD.

Il convegno, promosso dalla SINPIA sez. Campano-Molisana e dall’ANUPI TNPEE, intende approfondire questi temi e definire la cornice di un modello operativo “tagliato” sulle specificità e le interconnessioni dinamiche che si possono realizzare tra sistema sociale, sistema socio-sanitario e sistema educativo.

(Andrea Bonifacio, Goffredo Scuccimarra)

Responsabile Scientifico – Goffredo Scuccimarra - Durata: 4 ore - Crediti ECM: 4 - Evento a numero chiuso (data/ora transazione - elemento preferenziale per l’ultima partecipazione utile) - Destinatari con crediti ECM: Medici (NPI, Pediatri, Psichiatri), Psicologi, TNPEE, Logopedisti, Ter. Occupazionali, Fisioterapisti, Educatori - Destinatari non ECM: Professionisti del mondo della Scuola

 

Ulteriori Informazioni >>

NEWS Nazionali dell’Associazione

Jornadas Internacionales EDAI 2016 Optimización de los recursos en un contexto de crisis: Práctica Clínica, Innovación e Investigación

Jornadas Internacionales EDAI 2016  Optimización de los recursos en un contexto de crisis: Práctica Clínica, Innovación e Investigación

Barcelona Cosmocaixa Calle Isaac Newton 26 Il ruolo del TNPEE nei servizi EDAI di attenzione ed intervento precoce. ANUPI TNPEE è presente alle giornate internazionali di Barcellona attraverso la relazione della Socia dott.ssa Benedetta Zecchi   ITALIANO "L'obiettivo di questo lavoro è spiegare il ruolo del Neuropsicomotricista, il suo profilo professionale e come, grazie al suo intervento specifico in età evolutiva, influisce in Atención Precoz (questo termine è riferito ai centri di sviluppo infantile e attenzione precoce "CDIAP" che rivolgono i loro interventi a bambini nei primi anni di vita dagli 0 ai 6 anni). A partire da una spiegazione di come le strutture neurologiche organizzano l'espressione motoria, si enfatizza l'importanza del funzionamento sensorio-percettivo in relazione alla sfera emotiva seguendo le teorie dell'integrazione corpo-mente" 36 interventi a livello nazionale e internazionale di grande prestigio come Peter Fonagy, Colwyn Trevarthen, Norka Malberg, Lopa Winters, Miquel Serra, Nelly Padilla, Ascension Martin, J. L. Tizón, Alejandro Ávila, Marc Monfort, Elena Piñero, Mercè Leonhardt... Tre giorni di sessioni parallele, 18 ore di formazione, itinerari di Salute Mentale, Logopedia, Fisioterapia, Assistenza Sociale e Neuropediatria, nei quali si presenteranno metodologie all'avanguardia nell'ambito dell'intervento rivolto all'infanzia e al contesto familiare. Primo premio per il miglior poster per la ricerca:300 €; 2º Premio 150 €   ...

Legge di stabilità regionale 2016 per la Regione Campania - Riteniamo indispensabile la presenza del TNPEE in materia di cura dei disordini del neurosviluppo

Legge di stabilità regionale 2016 per la Regione Campania - Riteniamo indispensabile la presenza del TNPEE in materia di cura dei disordini del neurosviluppo

Carissimo collega, riteniamo opportuno segnalarTI quanto è accaduto in queste ultime settimane in Regione Campania. In seguito all' approvazione della legge regionale del 18 gennaio 2016 in materia di   Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione finanziario per il triennio 2016-2018 della Regione Campania Legge di stabilità regionale 2016     la  SEZIONE CAMPANIA / MOLISE DELLA  SINPIA (SOCIETA ITALIANA DI NEUROPSICHIATRIA INFANTILE), ATTRAVERSO LE PAROLE DEL SUO SEGRETARIO, DOTT.SCUCCIMARRA ha ritenuto A QUESTO PUNTO doveroso esprimere la propria ferma posizione in merito al punto sotto evidenziato, presente nell'art.8 in essa contenuto:   "6. Al comma 206, dell'articolo 1 della legge regionale 16/2014, dopo le parole "sociosanitarie e sociali di cui alla legislazione vigente" sono inserite le seguenti: "e l'adozione di un percorso diagnostico terapeutico personalizzato (PDTA) che prevede:  a) precocità della diagnosi e della riabilitazione;  b) la presa in carico congiunta del paziente con diagnosi di spettro dell'autismo attraverso il coordinamento dei servizi Cure domiciliari, Sociosanitari e Materno infantile;  c) adozione del metodo Analisi Comportamentale Applicata (ABA) come metodologia a cui ispirare tutti gli interventi, nel rispetto delle linee guida di neuropsichiatria infantile.  [...].     RIPORTIAMO IL COMMENTO DELLA SINPIA CAMPANIA NEL LINK SOTTOSTANTE. http://www.quotidianosanita.it/     In quanto Associazione ...

Siamo su Facebook

Co.Na.P.S.

CONAPS

Segreteria

Per contattare il

FRONT OFFICE SOCI

invia una e-mail a

segreterianazionale@anupi.it

 

Contatti

Se hai bisogno di

INFORMAZIONI ASSOCIATIVE,

invia una e-mail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Normative e Linee Guida

ANUPI Educazione

Associazione Nazionale Unitaria

Psicomotricisti Italiani

www.anupieducazione.it

Go to top