Gentili soci,          

vi segnaliamo la seguente, a tutela della nostra professione.

Lo scorso mese il Ministero della Salute ha posto all’attenzione di ANUPI TNPEE e di AITNE, altra associazione rappresentativa della nostra categoria professionale, la richiesta di APPI (Associazione Professionale Psicomotricisti Italiani) di essere inserita, come associazione di una professione non organizzata in ordine e/o collegio, all’interno dell’elenco previsto dalla legge n. 4 del 14 gennaio 2013.

ANUPI TNPEE, insieme ad AITNE, ha  analizzato la domanda e la documentazione ricevute e successivamente   redatto un documento  in cui  si evidenziavano le  incongruenze e le  sovrapposizioni di  tale figura con compiti e competenze tipiche del TNPEE,  professione sanitaria della riabilitazione, in contraddizione con l’art. 1, comma 2, della legge 4/13  che esclude espressamente  da questo elenco le attività  riservate  per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi  dell'art.  2229 del codice civile e le  attività delle professioni sanitarie.

.

Il Ministero della Salute ha accolto le nostre considerazioni congiunte, e accertata la sovrapposizione esistente, ha espresso parere sfavorevole all’inserimento dell’APPI nell’elenco delle professioni non organizzate in ordini e/o collegi pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Qui di seguito, alleghiamo la risposta ricevuta da parte del Ministero.

Go to top