REGOLAMENTO

ISCRIZIONI

 

 

 

 

 

REGOLAMENTO DELLE ISCRIZIONI

 

Finalità iscrizioni

L'Associazione finanza le attività sociali solo attraverso i contributi degli associati e/o di enti pubblici nonché di soggetti privati, con esclusione di finanziamenti che configurino conflitto di interesse con il Servizio Sanitario Nazionale, anche se forniti attraverso soggetti collegati.

L'Associazione non esercita né partecipa ad attività imprenditoriali, salvo quelle necessarie per le attività di formazione continua.

 

Domanda di iscrizione

Per iscriversi all’Associazione come Soci Ordinari occorre essere in possesso della Laurea in Terapia della Neuro e Psicomotricità dellʼEtà Evolutiva o titolo equivalente. L’iscrizione  si effettua   collegandosi al sito dell’Associazione e fornendo tutti i dati ed i documenti richiesti tra cui:

  • autorizzazione al trattamento dei dati personali
  • liberatoria relativa alla legge sulla privacy
  • copia della laurea
  • eventuale autocertificazione per l’esonero dall’obbligo all’assicurazione
  • ulteriori documenti per sopravvenuti obblighi di legge

La Segreteria Nazionale verificherà la regolarità dei documenti e comunicherà l’accettazione della domanda. L’iscrizione verrà confermata dopo il versamento della quota associativa annuale.

 

Quote di iscrizione

La quota di iscrizione viene stabilita dall’Assemblea dei Soci, così come previsto dallo Statuto. L’iscrizione comprende l’abbonamento alla Rivista dell’Associazione (tre numeri l’anno).

 

Assicurazione obbligatoria

ANUPI TNPEE ha stipulato con alcune compagnie assicurative  polizze rct ed infortuni a costi estremamente vantaggiosi per i soci. L’adesione a tali polizze deve avvenire tramite versamento delle quote annuali pubblicate sul sito. L’Associazione trasmetterà mensilmente alle compagnie di assicurazione l’elenco dei Soci che aderiranno alle polizze

 

Elenco iscritti

L'Associazione tiene ed aggiorna annualmente l'elenco degli iscritti e ne realizza la  conseguente pubblicazione.

Allegati:
Scarica questo file (REGOLAMENTO ISCRIZIONI ANUPI.pdf)REGOLAMENTO ISCRIZIONI ANUPI[ ]192 kB

 

REGOLAMENTO

DEI COORDINAMENTI REGIONALI 

 

 

 

REGOLAMENTO DEI COORDINAMENTI REGIONALI 

 

Articolo 1

Sono istituiti i Coordinamenti Regionali di ANUPI TNPEE, che verranno costituiti nei modi previsti dalla legge e con i poteri assegnati dal presente Regolamento.

I Coordinamenti Regionali sono articolazioni territoriali di ANUPI TNPEE e svolgono le loro funzioni in coerenza con gli scopi associativi.

 

Articolo 2

 I Coordinamenti Regionali hanno le seguenti finalità:

 1) Promuovere iniziative di servizio riservate ai soci, in collaborazione con il Referente nazionale per il coordinamento tra le regioni e la Redazione del sito web dell’Associazione, quali:

  • anagrafe dei soci iscritti
  • anagrafe dei centri privati o convenzionati nei quali operano i soci dell’Associazione
  • diffusione di informative e comunicati relativi alla professione

 2) Promuovere iniziative di studio e aggiornamento riservate ai soci, con preventiva approvazione del progetto da presentare al Comitato Direttivo Nazionale

 3) Promuovere iniziative rivolte all’esterno e ai soci, con la preventiva approvazione da parte del Comitato Direttivo Nazionale.

Tali iniziative potranno:

  • coinvolgere le istituzioni locali rispetto alla promozione della professione (tramite pubblicazioni su quotidiani e riviste, seminari, convegni, patrocini, ecc.)
  • affiancare altre Associazioni Professionali in iniziative che abbiano valore di scambio politico e culturale, verso la pubblica opinione e verso le istituzioni locali.

 

Articolo 3

Le iniziative dei Coordinamenti di cui ai punti 2) e 3) del precedente articolo andranno presentate in forma scritta al Comitato Direttivo Nazionale per il tramite del Referente

Nazionale per il coordinamento tra le regioni, unitamente al relativo preventivo di spesa.

Verranno altresì comunicate ai soci, per permettere una piena condivisione del lavoro in atto e favorire la trasmissione delle diverse esperienze:

  • sulle pagine regionali del sito web dell’Associazione (anupi.it )
  • attraverso newsletters e pagine Facebook regionali
  • durante le Assemblee Nazionali

 

Articolo 4

L’istituzione del Coordinamento Regionale avviene su iniziativa dei soci che svolgono attività di TNPEE nella regione che indirizzano al Presidente la relativa richiesta. Il Presidente, sentito il parere del Referente Nazionale per il coordinamento tra le regioni e previo accertamento dei seguenti requisiti:

a) presenza attiva all’interno dell’Associazione

b) frequenza alla formazione per quadri associativi

c) pratica della professione

d) essere in regola con l’iscrizione annuale 

nomina i componenti del Coordinamento Regionale. Alla prima riunione del Coordinamento viene individuato tra i componenti il Referente Coordinatore il cui nominativo è comunicato in forma scritta al Presidente Nazionale.

Il Coordinamento Regionale resta in carica per 3 anni, salvo scioglimento disposto con delibera motivata del Comitato Direttivo Nazionale, in caso di grave violazione delle leggi, dello Statuto, dei Regolamenti dell’Associazione, ovvero di comprovata inoperatività. In fase di prima applicazione del Regolamento il Coordinamento regionale rimane in carica fino alla scadenza del mandato delle cariche associative nazionali.

Il decadimento di un membro del Coordinamento Regionale avviene nei seguenti casi:

  • mancato rinnovo della quota associativa annuale
  • violazione dello Statuto e dei Regolamenti dell’Associazione
  • dimissioni volontarie, presentate attraverso comunicazione scritta, al Presidente.

 Sulla decadenza di un membro del Coordinamento Regionale si pronuncia il Comitato Direttivo Nazionale.

 

Articolo 5

 

Il Coordinamento Regionale opera attraverso riunioni in presenza, in audioconferenza e con ogni altro mezzo o modalità ritenuti efficaci dai suoi componenti. Ai fini della trasparenza verso i soci e gli organismi dell’Associazione e per favorire il passaggio delle informazioni ai nuovi designati, il Coordinamento lascia traccia scritta del lavoro svolto.

 

Articolo 6

Il Coordinamento Regionale non ha personalità giuridica, pertanto la sua contabilità sarà ricompresa nel bilancio nazionale. Le modalità di rimborso o sostenimento delle spese effettuate avvengono secondo le regole stabilite dal Regolamento gestione incassi e pagamenti dell’Associazione Nazionale.

 

Articolo 7

Per qualunque aspetto non contemplato dal presente regolamento vige lo Statuto dell’Associazione Nazionale.

 

Articolo 8 Norma transitoria

Nelle regioni in cui, alla data di approvazione del presente Regolamento, fosse ancora in carica il Direttivo eletto dai soci della Sezione Regionale o il Coordinatore Regionale nominato dal Comitato Direttivo Nazionale, il Regolamento dei Coordinamenti Regionali entrerà in vigore alla scadenza dei mandati attualmente in essere.

 

 

Firenze, 6 novembre 2016

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (REGOLAMENTO SEZIONI REGIONALI.pdf)REGOLAMENTO SEZIONI REGIONALI[ ]204 kB

 

REGOLAMENTO PER LE ELEZIONI

ALLE CARICHE DELL’ASSOCIAZIONE

 

 

 

 

Le elezioni alle cariche associative si svolgono, come previsto dallo Statuto, nel corso dell’Assemblea dei Soci, preferibilmente in coincidenza con il Congresso Nazionale. Il Consiglio Direttivo assicura adeguata pubblicità dello Statuto, delle delibere relative alle elezioni ed alla individuazione dei titolari delle cariche sociali, del Codice Deontologico nonché dei Bilanci.

I legali rappresentanti amministratori o promotori non devono aver subito sentenze di condanna passate in giudicato in relazione all'attività dell'associazione.

Le elezioni possono svolgersi per: 

  • scadenza del mandato;
  • dimissioni di uno o più membri, una volta esaurita la lista dei non eletti alle elezioni precedenti.

In  tal caso il Presidente può nel frattempo nominare un sostituto temporaneo, in attesa della elezione  da parte dell’Assemblea; in ogni caso il sostituto decade dalla carica alla data prevista nelle  elezioni precedenti. 

 

Registrazione del partecipanti e consegna delle schede per la votazione 

Prima dell’inizio dell’Assemblea, all’atto della registrazione dei partecipanti,effettuata dal Segretario o da  suoi delegati, vengono consegnati ai Soci che hanno diritto di voto: 

  • cartellino colorato per le eventuali votazioni palesi;
  • schede con intestazione ANUPI per le votazioni segrete, una per ciascun organo da rinnovare.

Ciascun Socio potrà presentare una sola delega di un altro Socio impossibilitato a partecipare; la delega  dovrà essere presentata all’atto della registrazione dei partecipanti in forma scritta, e riportare per esteso  il nome dei delegato e il nome del delegante, con firma leggibile.

L’Associazione potrà inviare una  scheda predisposta per la delega insieme alla convocazione dell’Assemblea. 

 

Nomina del Presidente della commissione elettorale 

Nel corso dell’Assemblea il Segretario individua il Presidente della commissione elettorale e gli consegna:  le urne per le votazioni, copia del presente Regolamento, il necessario per la stesura del Verbale delle  elezioni.

 

Dimissione dalle cariche 

Il Presidente annuncia le dimissioni proprie e del Comitato Direttivo e dichiara dimesse tutte le altre cariche. 

 

Nomina della commissione elettorale 

Il Presidente della commissione elettorale nomina membri della commissione 2 Soci per ogni organo da  eleggere, preferibilmente scelti fra volontari. 

 

Candidature 

Si aprono le candidature alle cariche; la proposta dei candidati può avvenire: 

  • da parte del candidato stesso;
  • da parte di un altro Socio; in questo caso il candidato indicato dovrà confermare di accettare la candidatura, o rifiutarla. 

Chi già ricopre una carica potrà ripresentarsi ed essere rieletto per non più di tre mandati consecutivi all’interno dello stesso organo.  Il Presidente della commissione elettorale stabilisce un tempo di presentazione dei candidati e di  discussione. 

Le candidature dovranno essere espresse pubblicamente ed esposte in forma scritta (su carta o tramite  proiezione video). 

 

Votazioni 

Allo scadere del tempo di presentazione si aprono le votazioni.  Il Socio può scrivere su ciascuna scheda: 

  • un solo nome per la carica di Presidente   
  • fino a 5 nomi per il Comitato Direttivo   
  • fino a 5 nomi per il Comitato Scientifico   
  • fino a 3 nomi per i Probiviri    
  • fino a 2 nomi per i Revisori dei conti 

I Soci depositano ogni scheda nell’urna corrispondente a ciascun organo da rinnovare. 

 

Scrutinio 

Al termine della votazione i membri della commissione elettorale scrutinano le schede registrando i voti,  compresi i voti nulli e le schede bianche. 

 

Dichiarazione dei risultati 

Il Presidente della commissione elettorale:

  • sovrintende a tutte le operazioni di voto e di scrutinio;
  • redige il verbale delle votazioni;
  • al termine dello scrutinio stila la graduatoria delle votazioni e dichiara all’Assemblea quali Soci risultano eletti alle cariche e quali risultano non eletti, in ordine di preferenza e specificando i voti  ottenuti e le schede scrutinate.  

Il presente regolamento viene emanato, come previsto dallo Statuto, ad integrazione di questo e resta in  vigore fino ad eventuale nuova formulazione o fino ad eventuale incompatibilità con nuove norme  statutarie. 

Go to top